Menu

Come arredare un bagno classico

I bagni sono i locali che assolvono alle pratiche igieniche dei residenti e dei loro ospiti, pertanto il loro arredo deve essere progettato in funzione di ciò e dello spazio a disposizione. A tale scopo è necessario anzitutto distinguere tra due tipi di bagno: il bagno della zona giorno, spesso definito in maniera semplicistica “bagno degli ospiti”, e il bagno della zona notte.
 

Il bagno della zona giorno

Il bagno della zona giorno è generalmente il più piccolo dei due e, solitamente, si affaccia sull’ingresso o sul soggiorno. Serve di solito per gli ospiti o come soluzione alternativa nel caso il bagno della zona notte sia occupato. L'arredo bagno può essere quindi basilare: non è ad esempio indispensabile l’installazione di una doccia, sono sufficienti wc e lavello. Al bidet è preferibile la doccetta accanto alla tazza.
 
Questo locale viene usato spesso anche come lavanderia, nel qual caso deve essere dotato di lavatrice.
Come l’ingresso, anche questo spazio rappresenta un biglietto da visita per l’abitazione, essendo frequentato da ospiti e amici. Il consiglio è di dedicare una particolare attenzione nella cura estetica per questo piccolo spazio della casa.
 

Il bagno della zona notte

Il bagno posizionato vicino alle camere da letto occupa uno spazio più intimo e riservato, cui difficilmente gli ospiti hanno accesso, e svolge di conseguenza funzioni più particolari, legate anche al benessere e al relax.
 
La maggior parte delle abitazioni è dotato di un bagno comune per tutte le camere accessibile dal corridoio ma, per la zona notte di lusso, non è raro trovare bagni padronali, il cui punto di accesso si trova all’interno della camera da letto matrimoniale.
 
In questi locali l'arredo bagno deve essere completo di tutti gli apparecchi sanitari idonei all’igiene personale: dal wc al bidet, dalla doccetta per l’igiene intima alla vasca da bagno, dalla doccia al lavello. L'arredamento può essere inoltre arricchito, a seconda dello spazio e della disponibilità, di "optional" quali sauna, hamman, docce emozionali con cromo e aroma-terapia, idromassaggio, specchi, scaldasalviette, contenitori da bagno.
 
Riguardo tali accessori, la letteratura estetica e funzionale per la realizzazione del bagno è sconfinata: troviamo infinite proposte tanto per i rivestimenti, quanto per i sanitari, quanto per gli accessori. Si passa da un assortimento economico a strabilianti realizzazioni in marmo.
 
Trattandosi di locali non molto ampi, i bagni vanno progettati con molta cura ed attenzione. Ai valori estetici dei materiali va associata una grande sensibilità nelle valutazioni funzionali ed ergonomiche. L’inquilino in questo spazio della casa ha un grande desiderio di bellezza e funzionalità. Nei bagni più ampi, non disdegna lusso, eleganza e signorilità.
 
Similmente alla cucina, questo ambiente è legato alle grandi evoluzioni delle innovazioni tecnologiche. Il settore del bagno è affiancato ad una ricerca molto spinta sia per quanto riguarda gli aspetti estetici, sia per quel che concerne per l’innovazione tecnica, funzionale ed ergonomica. È pertanto molto importante affiancarsi a tecnici e specialisti, in quanto di solito si tengono costantemente aggiornati.