Menu

Come progettare e allestire una cabina armadio

Il guardaroba a cabina armadio rappresenta un’elegante e funzionale alternativa al più classico armadio in camera da letto. A seconda dello stile, dello spazio e del budget a disposizione si possono adottare diverse soluzioni. Ecco cosa tenere in considerazione nella progettazione di una cabina armadio.
 

Dove creare la cabina armadio

Il primo elemento da considerare è lo spazio a disposizione. Solitamente il guardaroba è uno spazio legato, per funzione e per stile, alla zona notte. La cabina armadio può essere ricavata dalla camera da letto o, soprattutto nelle abitazioni più grandi e lussuose, svilupparsi come un ambiente separato, seppur collegato alla camera padronale tramite un’apertura.
 
Nel primo caso, la disposizione dello spazio dipende molto dalla forma della stanza. Se la stanza è rettangolare, la cabina armadio può essere ricavata chiudendo la parete corta con un muro in cartongesso o con un tendaggio. L’importante è che ci siano almeno 1,30 metri di profondità per l’armadio in linea e lo spazio necessario per muoversi, vestirsi e spogliarsi all’interno della cabina.
Se la stanza è invece quadrata si può progettare una cabina armadio ad angolo, ma in questo caso è opportuno avere libere le pareti almeno per 2,5 metri a lato.
 
Nel secondo caso, ovvero se la cabina armadio si sviluppa in una stanza separata, i vincoli di spazio generalmente vengono meno e, se non vi sono impedimenti causati da porte o finestre, è possibile addirittura svilupparla su 3 lati, lasciando il centro della stanza a disposizione per provarsi gli abiti e cambiarsi. Da preferire una stanza priva di finestre, sia per una questione di privacy, sia perché l’apertura occupa spazio sul muro, sottraendolo alle necessità funzionali.
 

Le ante

 
È importante che il guardaroba abbia un tono estetico in armonia con la totalità dell’arredo, e al contempo che sia pratico, funzionale e capiente. Oltre che ergonomicamente ineccepibile deve garantire l’assoluta protezione degli indumenti dagli agenti esterni quali polvere ed umidità.
 
Sebbene esteticamente una soluzione senza ante sia molto gradevole e d’impatto, nel caso si voglia proteggere gli indumenti è possibile installare le ante su alcuni vani o sulla totalità di essi. Le soluzioni a disposizione sono diverse: ante battenti, pieghevoli o scorrevoli. Le ante battenti danno un impatto più classico ed elegante: una soluzione più tradizionale che però può risultare anche più ingombranti, e quindi sono maggiormente indicate per arredi di lusso in ambienti grandi. Se si ha a disposizione uno spazio limitato potrebbe essere più comodo l’uso di ante pieghevoli o a scorrimento.
 
L’importante, anche nella scelta delle ante, è che la cabina armadio risulti inserita in maniera armonica all’interno della zona notte. Per essere certi di questo risultato la soluzione migliore è una cabina armadio artigianale su misura. La realizzazione su misura ci da un ulteriore vantaggio: ci permette di studiare con maggior precisione le esigenze e le necessità delle persone, al fine di organizzare al meglio il guardaroba.
 

Organizzare la cabina armadio

 
Per sfruttare in maniera ottimale lo spazio e rendere la cabina armadio quanto più funzionale possibile, è necessario conoscere quali sono le abitudini degli utenti e definire quali abiti ed accessori debbano essere più facilmente accessibili. Per facilitare la fruizione del guardaroba è possibile inserire un’infinità di elementi modulari adatti ad ospitare ogni tipo di indumento e accessorio: si parte dai classici cassetti, ripiani ed aste, passando per ganci, vetrine, cesti, scatole ad elementi specifici come scarpiere, porta-cravatte, porta-pantaloni, porta-gioie e arrivando ad elementi blindati, vere e proprie casseforti adatte a custodire pellicce, capi e gioielli di valore.
 

Illuminazione

È importante dotare anche la cabina armadio della giusta illuminazione, soprattutto nel caso si collochi in un ambiente a sé stante e privo di finestre. Oltre all’illuminazione della stanza, può essere utile fornire gli armadi di strisce o faretti a led ad accensione automatica, che vadano ad illuminare uno specifico comparto nel momento in cui l’anta viene aperta.