Menu

Veneto Formazione Continua: gestione d'impresa famigliare e passaggio generazionale

Il Fondo Sociale Europeo, in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, ci hanno consentito di attuare un processo di formazione del personale interno volto a trasmettere alle nuove generazioni i valori e le competenze che hanno reso i nostri arredamenti e i nostri servizi apprezzati in Veneto, in Italia e in tutto il mondo. Ecco la relazione finale del progetto:

DIFFUSIONE DEI RISULTATI

Fondo Sociale Europeo in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 
POR 2007-2013   “VENETO FORMAZIONE CONTINUA”
PROGETTO:  5395/0/1/361/2014 – DGR n. 361 del 25/03/2014
Approvato con DDR n. 580 del 17/07/2014
TITOLO PROGETTO: MARTINI MOBILI: GESTIONE D' IMPRESA FAMILIARE E PASSAGGIO GENERAZIONALE
 

L’AZIENDA 

 
Martini Mobili, un’azienda di arredamento classico rigorosamente made in Italy, arreda principalmente le case più eleganti del mondo, personalizzando ogni progetto, curandone ogni dettaglio, utilizzando solo materie prime di elevata qualità e lavorazioni artigianali di pregio. Affianca i propri clienti attraverso le diverse figure professionali quali architetti, disegnatori tecnici. Martini è sinonimo di cura del dettaglio e attenzione al servizio, attraverso una struttura aziendale flessibile e relazioni con i migliori partner internazionali.  
Il primo passo per eseguire un lavoro accurato e preciso è il rilievo delle misure, attraverso strumenti innovativi e una grande attenzione a ogni singolo particolare, trasferendo su carta lo stato dell’arte, configurando la corretta disposizione degli spazi, dei passaggi e delle funzioni. Si passa poi al confronto con il cliente, insieme al quale si definisce la cosiddetta fase istruttoria. In questo frangente il progettista ha la necessità di conoscere in modo approfondito usi, stile di vita e necessità di utilizzo dell’arredamento del cliente, in modo da creare un vero e proprio arredamento su misura. 
Dopo una prima fase creativa, il progetto di massima viene elaborato attraverso l’utilizzo di strumenti computerizzati. Quindi ne segue il progetto esecutivo dove vengono redatte tavole specifiche con piante e prospetti e prendono quindi vita le diverse tavole di: demolizioni e costruzioni, impianto elettrico, pavimentazioni, soffitti, pareti.
Ogni elemento personalizzato viene disegnato tecnicamente e reso operativo.
Ogni singolo elemento d’arredo viene specificato in modo dettagliato. A questo disegno si collega un “book” in cui gli arredi vengono descritti con dimensioni, colori e finiture, codici, tipologia degli eventuali rivestimenti.
Il montaggio dei mobili e l’installazione dei diversi impianti è la fase conclusiva dell’intero progetto. 
Martini Mobili si è dotata di un sistema di mantenimento di tutti i dati della progettazione; ogni finitura, codice dei tessuti e misura, vengono codificati e archiviati in modo ordinato in appositi database ed i singoli campioni eseguiti appositamente per il cliente vengono fisicamente inseriti in dei contenitori. In questo modo, eventuali sostituzioni si rendessero necessari. 
Pubblicizza la sua attività tramite i principali canali di grande visibilità quali i social network, le aree fieristiche nazionali e internazionali, manifestazioni sociali e di spettacolo. Nell’anno 2013 è stato sponsor della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia arredando l'atrio di uno tra i più belli e solenni edifici che si affacciano sul Canal Grande. L'Hotel Laguna, sul Lido, è stato il luogo designato, il punto di contatto tra le celebrità e Martini Mobili che ha dimostrato di avere a cuore la cultura, avere a cuore il Made in Italy. Nel 2014 Martini Mobili è stata presente al Salone del Mobile di Milano, fiera di riferimento mondiale per il settore arredamento.
Nei primi mesi del 2015 ha inaugurato uno nuovo showroom a Chicago, in Illinois, un passo fondamentale che l’azienda ha compiuto per incontrare il pubblico statunitense e dargli modo di apprezzare la qualità e il fascino dell'arredamento classico Made in Italy.
 

IL PERCHE’ DEL CORSO  

 
Il passaggio generazionale è un momento cruciale nella vita di una azienda, perché implica il trasferimento da una generazione all’altra di un vero e proprio patrimonio di know-how e competenze di gestione, acquisite in anni di esperienza, per questo motivo il processo di ricambio generazionale deve essere gestito al meglio. 
Grazie al programma formativo finanziato dal POR FSE 2007-2013 Fondo Sociale Europeo in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – OB.CRO – Asse I – Adattabilità – VENETO FORMAZIONE CONTINUA l’azienda ha ritenuto opportuno intraprendere un percorso formativo atto a trasferire le competenze consolidate grazie a una rivalutazione, apprendimento e consolidamento del passaggio generazionale.
Si è manifestata l’esigenza di radicare la nuova generazione nei territori dove Martini Mobili è già fortemente riconosciuta e apprezzata, con la consapevolezza che il processo è impegnativo, in quanto potrebbe cambiare la strategia aziendale se non operato nel modo corretto.
 

SVOLGIMENTO ATTIVITA’

 
L'obiettivo che si è voluto perseguire è stato quello di strutturare delle competenze duttili e versatili, sia per gestire situazioni di criticità che per favorire un approccio strategico, caratterizzato da professionalità, dove si è potuto dare importanza alla gestione del capitale umano in modo da adattare i modelli organizzativi ai cambiamenti derivanti dal passaggio intergenerazionale, attraverso lo sviluppo di competenze di decison making, comunicazione, pianificazione e coordinamento tale per cui è divenuta un’opportunità di crescita aziendale e non di ostacolo.
Il piano formativo che si è perseguito, è stato articolato in 3 tipologie formative diverse, per acquisire conoscenze e competenze sulla gestione del family business, da parte di manager, imprenditori junior, membri della famiglia proprietaria già operanti che prestano la propria opera nell’impresa di famiglia. In particolare l’attività formativa si è focalizzata principalmente sugli aspetti giuridici, di fiscalità del passaggio generazionale nell’impresa, sull’analisi e strumenti di valutazione del sistema familiare, sulle dinamiche relazionali e sulla gestione del conflitto nell’impresa di famiglia. Gli interventi formativi hanno previsto anche simulazioni di problematiche e situazioni strategiche, che hanno perseguito l’obbiettivo di incrementare la capacità di problem solving dei partecipanti in formazione.
 
 
 

RISULTATI OTTENUTI

 
L’ingresso in azienda della nuova generazione, oltre alle capacità manuali e produttive, ha manifestato freschezza innovativa e specializzazione, contribuendo in tal modo a dare ulteriore vigore ed entusiasmo alla già avviata realtà aziendale non solo continuando il successo finora raggiunto, ma implementandolo sempre più.
Gli interventi formativi previsti dal progetto in esame hanno permesso all’azienda di migliorare le perfomance gestionali e relazionali dell’impresa familiare, al fine di garantire la continuità generazionale. 
I risultati raggiunti possono essere così riassunti:
- Apprendimento delle competenze sulla gestione del family business;
-  Miglioramento delle dinamiche relazionali e della gestione del conflitto nell’ impresa di famiglia;
- Apprendimento degli aspetti patrimoniali, fiscali e tributari dell’impresa di famiglia e del passaggio generazionale;
- Valutazione e maggior controllo delle diverse situazioni e comunicazioni del gruppo familiare all’interno della realtà aziendale, trovando soluzioni idonee per il contesto di riferimento;
- Miglioramento e ottimizzazione delle performance gestionali e relazionali dell’impresa familiare, così da garantire la continuità generazionale, grazie a una diagnosi organizzativa mirata e grazie a strategie di programmazione del business di famiglia.